il primo soccorso PUNTURE D'INSETTO

 

La puntura di insetto pu essere pericolosa solo se colpisce particolari zone del corpo (occhi, labbra e in generale il viso, lingua e gola), oppure se ad essere punto un bambino molto piccolo o se la persona soffre di forme allergiche. In quest'ultimo caso esiste il rischio del cosiddetto "shock anafilattico".
Per prima cosa necessario rimuovere il pungiglione eventualmente conficcato nella pelle: l'operazione deve essere effettuata servendosi di una pinzetta.
Dopo aver disinfettato la puntura con acqua ossigenata, bene passarci sopra un batuffolo di cotone imbevuto di ammoniaca e poi applicarvi un cubetto di ghiaccio.
Se la persona stata punta in bocca necessario farle fare dei gargarismi con acqua fredda salata (due cucchiaini di sale fino per bicchiere d'acqua). Per attenuare il dolore giova mettere in bocca un cubetto di ghiaccio.
Se, nonostante queste cure, la zona colpita rimane gonfia e dolente bisogna rivolgersi al medico
Nel caso in cui la puntura d'insetto dovesse dare luogo ai sintomi dello stato di shock (la persona appare pallida, sudata, avverte una sensazione di vertigine, tossisce, respira male, si sente debole, perde conoscenza o si copre di orticaria oppure presenta un gonfiore intorno agli occhi) necessario chiamare immediatamente un'ambulanza. Nel frattempo la si deve far sdraiare e poi avvolgere in una coperta. La funzione respiratoria va tenuta costantemente sotto controllo perch potrebbe esserci bisogno della respirazione bocca a bocca.

[torna a Pronto Soccorso]  [torna a Utilit salute]  [Torna alla home page]

VISITA ANCHE LA SEZIONE INFOFARMA